mercoledì 2 marzo 2011

I pennelli da trucco: quali e come sceglierli

La linea di pennelli da trucco non è necessaria solo a chi lavora come makeup artist, ma è utile a tutti coloro che usano prodotti cosmetici. Comprarsi un mini set di pennelli è il primo passo per ottenere un trucco impeccabile. 
Normalmente quando acquistate dei prodotti trovate internamente degli applicatori per ombretto mignon o pennellini piccoli che hanno setole di dubbio gusto. 
Quindi fate un piccolo investimento e non ve ne pentirete!

I pennelli hanno delle caratteristiche che variano a seconda del loro scopo, non a caso se andate in negozi specializzati ve ne troverete di fronte una quantità inaspettata.
Per iniziare però potete prendere: un pennello da fondotinta ( se il vostro fondotinta è fluido, altrimenti andranno benissimo le spugnette per applicare altri tipi di fondi), un pennello da cipria, uno per il fard o le terre, uno specifico solo per il blush, 2 per stendere gli ombretti, un pennello ad angolo per sfumare la matita, uno da labbra.
Se usate fondi minerali, o comunque in polvere, un acquisto dal quale non potete esimervi è il pennello Kabuki.
Andiamo a osservare ognuno di questi pennelli nel dettaglio.
Pennello per fondotinta: di grandezza media, piatto, ha la forma di una lingua.Vi aiuta a stendere il fondotinta liquido in maniera omogenea su tutto il viso.
Pennello da cipria: è molto grande, di forma rotonda e le sue setole sono particolarmente morbide.Con questo brush potrete stendere la cipria uniformemente e con pochi movimenti.Pennello da labbra: fine e appuntito serve a riempire le labbra con il rossetto.Lo consiglierei di misura 3.
Pennello da blush angolato: ha una forma diagonale, le setole mediamente morbideed è una mano santa per sfumare in maniera precisa verso le tempie il prodotto.
Pennelli per ombretto: uno più grande, tipo 12, uno più piccolo, un 6 o un 8 andranno benissimo.Con quello più piccolo potrete truccare la palpebra mobile e quella inferiore con l’utilizzo delle polveri,con quello più grande potrete creare ombre, o stacchi cromatici, e vi aiuterà a sfumare.
Pennello ad angolo: anche questo pennello, grazie alla forma diagonale vi aiuterà asfumare in modo preciso la matita del contorno occhi. Potete anche applicare l’eyeliner con questo brush.
Pennello per fard e terra: sempre rotondo e grande, ma più piccolo rispetto a quello da cipria,anche il pennello da fard è caratterizzato da setole morbide.
Kabuki: dotato di setole super morbide è adatto con ogni tipo di polvere perché entra a contatto conil prodotto catturando la polvere libera in modo omogeneo.
Il che permette con un solo gesto di uniformare la stesura della polvere minerale ( o di qualsiasi altro fondotinta in polvere). I pennelli da trucco sono prodotti sia con setole naturali che con setole sintetiche. Io consiglierei di usare quelli con pelo di martora, intanto perché danno una buona resa, e poi perché durano un’eternità.
Il costo medio dei pennelli varia dagli 12 ai 20 euro, anche se ci sono linee meno costose che trovate dai 5 ai 10 euro. Sul web ne trovate anche a costi contenutissimi, ma vi suggerirei di andare a toccare con mano le setole… Meglio qualche euro in più ma nessuna fregatura!
Mi raccomando infine: abbiate cura di loro pulendoli sempre! Ogni volta in cui finite di truccarvi ricordatevi di pulirli; io uso la trielina per i miei pennelli da lavoro, ma se non l’avete a casa, andrà bene pulirli anche con acqua e sapone.
Per domande, consigli, richieste, dubbi e approfondimenti usate i commenti!Vi abbraccio ;-)
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...