mercoledì 23 marzo 2011

Conosci la tua pelle!!!


Conosci la tua pelle?

Per poter prendersi cura del proprio viso e usare dei prodotti corretti è necessario riconoscere il tipo di pelle che abbiamo. È molto importante utilizzare prodotti adeguati alla nostra pelle per non peggiorare l’inestetismo, ma attenuarlo e migliorarlo con prodotti di autocura.
Per questo scopo è necessario un esame della pelle, che può essere svolto da un dermatologo e da una estetista professionale.
L’esame della pelle viene fatto in istituto o anche a casa, l’importante è che il viso sia pulito, quindi eseguire una corretta detersione con un detergente che va risciacquato per bene ed un tonico.


Una volta che il viso è pulito possiamo esaminare la pelle: ovviamente ogni pelle necessita di cure specifiche, sia svolte in istituto ma anche proseguire a casa con prodotti di autocura.
Una volta riconosciuto il tipo di pelle, la scelta dei prodotti è più facile.

Che tipo di pelle hai?

Pelle Normale: Si presenta con aspetto vellutato e compatto sottile,morbida,luminosa,di colorito roseo e fresco, queste caratteristiche sono il risultato di una perfetta circolazione sanguigna e un rinnovo costante delle cellule.
Nella pelle normale,quindi,notiamo degli osti follicolari appena visibili,una perfetta idratazione,un ottima circolazione.
Per mantenere questo stato di perfezione il più a lungo possibile anche la pelle normale ha bisogno di cure costanti,adeguate al soggetto e alle stagioni, il trattamento perciò, mirerà a conservare le caratteristiche di questa pelle e a prevenire le alterazioni.

Pelle mista: Anche se dal punto di vista dermatologico pelle mista è un termine improprio,questo tipo di pelle è la più comune da trovare, è caratterizzata da zone centrali più grasse rispetto ai laterali che invece possono essere arrossate e più delicate,disidratate o secche.
Questo cambiamento è fattorizzato da fattori endocrini: nel periodo in cui gli ormoni sessuali sono in funzione hanno un’azione stimolante sulla secrezione delle ghiandole sebacee.
La zona centrale del volto,il dorso,il torace,e le spalle sono ricche di ghiandole sebacee, dopo la pubertà queste zone diventano più grasse.
Nelle zone laterali del viso dove le ghiandole sebacee sono minori la pelle è più disidratata.
A seconda delle alterazione possiamo distinguere una pelle mista più tendente al secco o una pelle mista più tendente al grasso,in seguito utilizzeremo due tipi di trattamento a seconda delle zone da trattare.

Pelle grassa: Si presenta untuosa grassa con i pori dilatati dovuta ad un iperproduzione di sebo si manifesta maggiormente nel periodo della pubertà perché è dovuta all’alterazione del equilibrio ormonale che tende a regolarizzarsi con l’età.
Dal punto di vista estetico si distinguono due tipi di pelle grassa:

_ Pelle grassa con seborrea oleosa: in questo caso la pelle è caratterizzata da uno strato lucido, untuoso di colorito giallastro, con osti follicolari assai dilatati. Formazione di comedoni con conseguenza l’acne.
L’eccessiva attività sebacea è influenzata, oltre da fattori ormonali, da disfunzioni digestive e nervose.

_ Pelle grassa con seborrea secca : In questo caso la seborrea secca è più densa, e il sebo forma uno strato opaco, asciutto, che impedisce alla pelle di respirare e le da quasi un aspetto secco. Gli osti follicolari sono ostruiti dal sebo.
Questa condizione può essere determinata dall’uso di prodotti troppo astringenti, alterazioni ormonali, disturbi della digestione.
Finché la secrezione sebacea non si sarà normalizzata, e il sebo fluidificato, non verranno fatti trattamenti in modo energetico, ma verranno utilizzati prodotti emollienti.
Quando lo strato secco di sarà sciolto si utilizzeranno prodotti astringenti.

Pelle secca: È una pelle sottile ruvida, tesa, determinata dal mal funzionamento delle ghiandole sebacee e sudoripare.
È facilmente soggetta a disidratazione, screpolatura, irritazioni. Trascurata va facilmente incontro a couperose o invecchiamento precoce. Può essere causata anche da fattori esterni come ad esempio mancanza di una protezione adeguata contro gli agenti atmosferici, soprattutto sole e vento, esposizione eccessiva a fonti di calore.

Pelle sensibile: È caratterizzata da rossori più o meno intensi ed estesi, questi rossori momentanei vengono detti eritemi, le cause possono essere agenti atmosferici (freddo, caldo ecc), detersione e utilizzo scorretto di prodotti non adeguati al tipo d pelle, emotività, contatto con sostante irritanti.
Lo scopo di questo trattamenti è quello di calmare la pelle, detergerla, nutrirla tonificare i capillari, stimolare l’attività circolatoria.

I trattamenti……

Pelle Normale : I trattamento di questa pelle ha come scopo principale quello di mantenere lo stato di salute e,quindi, prevederà l’uso di prodotti idratanti nutrienti favorendo la circolazione locale.
I trattamenti in istituto vanno effettuati ogni 2 mesi.
Casa come autocura, si consiglia un’accurata pulizia con latte detergente e tonico specifico sia al mattino che la sera.
Di giorno utilizzare una crema protettiva con filtri UV, la sera una crema idratante o nutriente.

Pelle mista: La pelle mista si useranno idratanti su tutto il viso,tranne nella zona centrale dove applicheremo del prodotti sebo regolarizzanti.
In istituto consigliamo trattamenti specifici con frequenza una volta al mese.
A casa si consiglia accurata pulizia con latte detergente tonico mattina e sera , di giorno applicare una crema idratante e di sera una crema sebo equilibrante al centro e nutriente ai lati.

Pelle grassa con seborreo oleosa: Le cure tenderanno a normalizzare, per quanto possibile, la secrezione sebacea ed a rendere la pelle più omogenea e liscia
La pulizia del viso andrà effettuata ogni 15-20 giorni, onde evitare il peggioramento, fino a trasformarsi nell’acne.
A casa, è necessaria la pulizia mattina e sera con un latte detergente dermopurificante e un tonico astringente.
Al mattino utilizzare una crema opacizzante o un siero per pelli grasse, la sera una crema sebo equilibrante o purificante.
Se la cliente non è giovane sarà utile utilizzare una crema da notte da alternare a creme per pelli grasse, consigliare di effettuare ogni 15 giorni una crema all’argilla e utilizzare un esfoliante.

Pelle grassa con seborrea secca: Questo tipo di pelle necessita di una cura profonda, di trattamenti che siano in grado di sciogliere il sebo, fluidificarlo per poi utilizzare prodotti sebo equilibranti.
Le sedute andranno per tanto effettuate ogni 15- 20 giorni, fino all’ottenere un equilibrio della secrezione.
A casa, detersione mattina e sera con latte emolliente alternato a latte dermopurificante. Utilizzare un tonico analcolico. La mattina utilizzare una crema idratante alternata con una crema purificante, la sera utilizzare una crema emolliente.
Consigliare l’utilizzo di esfolianti e maschere emollienti ogni settimana.

Pelle secca: La pelle secca deve essere nutrita e stimolata, per migliorare l’elasticità
Trattamenti specifici ogni mese in istituto.
A casa pulizia quotidiana mattina e sera con latte e tonico idratanti.
La mattina utilizzare una crema idratante con filtri UV, la sera una crema nutriente
Consigliare ogni 7/10 giorni una maschera cremosa.

Pelle sensibile: Innanzitutto va ricordato che non è di per sé un tipo di pelle, quindi verrà abbinata a pelle mista,pelle seborroica.
Importante in questo caso l’autocura a casa, la mattina e la sera con latte e tonico decongestionanti. Di giorno utilizzare una crema protettiva, la sera utilizzare una crema specifica per ogni tipo di pelle.
Consiglio di non utilizzare cibi piccanti, alcolici, fumo.

Creme fai da te Naturali....

Per fitocosmesi si intende la cosmesi basata su sostanze vegetali. In commercio esistono un’infinità di creme per l’autocura a casa, ma non tutte contengono componenti naturali, ma hanno il pregio di durare più a lungo di una crema naturale, che va conservata in frigo.
Importante è che quando creiamo una crema fai da te, dobbiamo conoscere le dosi esatte, perché naturale non significa innocuo quindi quantità errate possono allergie.

Per creare una crema personale occorre una crema gel base, e degli estratti vegetali o oli essenziali, entrambe preparazioni ottenute tramite spremitura di droga secca.
Per droga secca si intende la parte della pianta, seme, foglie frutti, più ricca di principi attivi, unite a solventi.
Si possono trovare in erboristeria, farmacia e anche ordinare da un cosmetologo.
Alcune gocce di questi estratti ( es. 3 gocce per il viso) miscelate alla crema base formano una crema specifica, da conservare in frigorifero ad una temperatura non superiore ai 15° e a riparo dalla luce.
Importante non utilizzare gli oli essenziali al naturale ma miscelarli in sostanze grasse, es. creme.

- Per pelli sensibile, con azione ammorbidente addolcente , lenitiva: Camomilla, Aloe vera, Achillea, Avena, Eufrasia, Frumento, Guar, Girasole.
- Per pelle grassa con azione purificante astringente: Hamamelis, Garofano chiodi, Farfara, Eucalipto, Abete, Berdana, Benzoino, Betulla.
- Per pelle disidratata, con azione di idratazione, ed elasticizzante, Varota, Centella, Echinacea, Ginseng, Luppolo, Olio di Avocado.


L'articolo di la truccheria  lo potete trovare on line a questo indirizzo :

http://www.voceditalia.it/public/ada.pdf
                                                           
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...